il pitecantropo

Ecco cosa succede a perdere il treno dell'evoluzione

Archivi per il mese di “maggio, 2009”

trentotto

Mio padre a trentotto anni aveva un paio di figli.

Io oggi ho festeggiato con un paio di canne.

E il primo che dice bamboccione lo prendo a ginocchiate in bocca.

Annunci

Giorni fa, in un ufficio vicino vicino…

6HogDUiOvX

Insomma l’altro giorno arriva Darth Vader in persona, con tanto di mascherone nero, naso di legno, cuore di stagno e polmone d’acciaio. Invece della spada laser, stupido e indolore fascio fotonico, lui preferisce l’archetipico bastone e la vitaminica carota.
Per un difetto nella coordinazione cervello-mano, o perchè egli risente molto del lato oscuro della forza, entrambi vengono usati per aprire un varco nel lato sud di ognuno dei presenti.

Un’ora dopo il nano, che alla presenza del Male si riduce a dimensioni planctoniche, ci chiama uno ad uno.

Facciamo cosi, vediamoci martedi mattina. Vorrei sentire il vostro feedback sull’incontro con Lord Fener.

Saggio maestro Joda, dammi la forza di dire cosa penso di loro.

[-figlio di puttana lui è...]

Feedback di un amore

OJGoPHVo8T

Emozionidistruttive ha un’età compresa fra circa e quasi, occhiali in celluloide grigia, tailleur grigi e colorito che si adegua.

Essa dopo un lungo periodo di tumulazione sessuale ha deciso per un indulto ormonale.
Nel breve arco di due mesi ha acquisito cinque chili distribuiti con sagacia qua e là e quotidianamente espone la mercanzia su scrivanie e altri ripiani orizzontali.

Cosi dopo aver appreso le tecniche di seduzione dal telefilm sesso e la città è passata al contrattacco.

Nella sua rete son caduti: il garzone della salumeria di sotto, un geometra miope e il capo veterocinquantenne pluriseparato.
Essa, da brava principessa sensibile al fascino del leasing, ha scelto l’ultimo.

Ora si alloca spesso sul lato passeggero di una potente auto. Oggi li ho visti insieme mano nella mano che si scambiavano un benchmark.

Per la precisione

xbASjUoggw

Poseidonie

z7LXgbVdCq

Avevo lasciato quei due da soli a parlare, non so di cosa. Forse di calcio.
Lui troppo pigro per provarci, lei dalla postura ancora abbastanza sulle sue.
Faceva troppo caldo per stare sdraiati a leggere e poi mi avrebbero distratto con qualche domanda dalle prime pagine di Millennium.
Così sono arrivato in fondo alla baietta. Sulla sabbia orme di lucertole, scarabei e di qualche passero. E tanta plastica.
Le mareggiate invernali hanno accumulato contenitori di tutti i tipi gettati dalle navi e grossi mucchi di poseidonia che comincia già a marcire. Ho letto che da qualche parte ci fanno un ottimo concime con la poseidonia, così puliscono i litorali e i pomodori vengono su una bellezza.
Io ci ho fatto la barba.
Poi mi ha raggiunto E*. Mi ha detto gli mettiamo le lacrime di polistirolo? Ho detto sì mettiamocele, ma in realtà non volevo che piangesse. Poi lei ha preso un grosso tronco sbiancato dal sale e lo ha piantato ritto nella sabbia. Voleva portarlo a casa e dipingerlo di blu, ma mica ci entra in macchina le ho detto.
Quando siamo andati via il mare già si stava riprendendo la barba di alghe.

Cose da fare

Promemoria (per un domani migliore)

Dw05AdV4Ii

  • la consistenza di un foglio di carta cambia se sottoposto ad adeguata pressione, provocando un divertente arricciamento della cellulosa e dando vita a vortici e spirali (evitare di osservarle per più di 10 secondi, pena ipnosi indotta);


  • il bordo in gomma della suola delle Clarks in alcune condizioni si presenta appiccicoso e oppone una debole resistenza alla divaricazione del piede. Può costituire un ottimo esercizio per la mobilità della caviglia;


  • la suzione della stanghetta degli occhiali può sublimare la voglia di fumare e, in alcuni casi, di cibo. Un’opportuna capacità di concentrazione dona gusto liquirizia;


  • una mosca nell’emisfero boreale può volare per 30 minuti sotto un neon da 50 watt  previlegiando un moto antiorario. Da cui consegue che: è probabile che a Melbourne le mosche girino secondo un senso orario, ma si attendono conferme; la merda, seppur sgradevole, tuttavia dev’essere assai energetica;


  • inclinando secondo un angolo specifico una penna a sfera è possibile creare delle pozzette di inchiostro. Piegando opportunamente la zona in cui si trovano questi depositi di china è possibile ottenere degli improvvisati test di Rorschach*;


  • l’accoppiamento dei piccioni dura 3-4 secondi; 


  • il suono espresso in decibel di una contemporanea e fragorosa risata ruffiana di 9 persone è sufficiente a coprire la parola "vai a cagare", se pronunciata in fretta.


  • girando su una sedia con le braccia aperte il movimento rallenta, mentre può accelerare ritraendo le braccia al petto**;



Oggi, riunione.

*l’apparizione di pipistrelli e teschi NON è sintomatico di disturbi bipolari

** si consiglia di eseguire analoghi esperimenti sulla gravitazione universale solo DOPO la conclusione di una riunione di lavoro.

che fa, dottor pitecantropo, la giostra medievale?

Er cilieggio e lo scimmione

Terzo post in 24 ore.
Giornata decisamente complusiva.

Un tale giorno, un povero arberello,
che aveva da soffrì pè freddo e fama,
se mise a chiede ajuto, a fà un macello:
-Nessuno me se pija, nessuno m’ama!

Me basta poco: un bacio, nà carezza
e quando poi verrà la mia stagione,
ve carico de frutta e de dolcezza,
ve ricompenzerò pè l’attenzione!-

‘Na scimmia che passava lì pè caso,
se mosse, attratta dar grido de dolore.
-Ce penso io -je disse- te metto dentro ar vaso
e te prometto sole, acqua e amore!

E quanno venne infine primavera,
la pianta secca mantenne la parola:
cacciò le bacche rosse ed una sera
se presentò ar primate sola sola.

Ma ecco che proprio dar cilieggio
la scimmia se sentì chiamare forte:
-Tesoro mio, ma questo è un sacrileggio,
si tu me magni me darai la morte!

Anvedi chi sse sente- rispose lo scimmione,
-mò pure l’alberi se ponno lamentà!
Falla finita che in questa situazione
io t’ho sfamata, e devo pur magnà!

Ma che t’ho fatto io -je disse quella,-
cò tutta l’artra robba che c’è in giro
te magni mè, che sono la più bella
e me fai tanto male, me stai a levà er respiro!

-Ma senti chi mme parla de dolore-,
je fece quell’abbozzo de cristiano
-si tu nun me scambiavi fame e amore
nun ce staresti mò in questo pantano.

E la morale de sta storiaccia infame
è che si nun voi essere magnato
basta soltanto nun avecce fame.

Diagnosi

-Ma che centra. Quello che tu devi considerare sono una serie di implicazioni che possono avere conseguenze diverse a seconda della loro entità. Ad esempio è stato dimostrato che le affezioni a carico del distretto reni/stomaco, peraltro molto più comune nelle donne, è una conseguenza diretta della soppressione di alcune esigenze di carattere psicoemotivo. A questo punto scindere il campo di azione fra sessualità e sentimento diventa oltremodo futile. Anche perchè sai meglio di me che gli studi più recenti tendono a far risalire tutto a un eccesso di dopamina nei neurotrasmettitori. Questo implica dal punto di vista medico gastriti, cistiti e spesso pirosi retrosternale. E’ ovvio che solo un’anamnesi eziologica completa del paziente può riuscire a ricostruire il substrato fisico ed emozionale su cui si va a inserire un’affezione di questo genere…

-affezione? ma che cazzo ti viene in mente? ho detto solo che mi piace una, io…

Navigazione articolo

lemargheritine

Help us! We don't want to be bad

Il blog di GreenActions

Opportunità di innovazione per le imprese che scelgono la sostenibilità

Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Manipolazioni virtuali della realtà, gesti, forme, superfici vive con realtà aumentata e virtuale

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

Rem tene, verba sequentur. O anche no?

ci penso dopo. [Il club delle disfunzionali]

Rillipick

e il teorema della scimmia instancabile

pizza e cimena

personalissime considerazioni su film e serie tv