il pitecantropo

Ecco cosa succede a perdere il treno dell'evoluzione

Promemoria (per un domani migliore)


Dw05AdV4Ii

  • la consistenza di un foglio di carta cambia se sottoposto ad adeguata pressione, provocando un divertente arricciamento della cellulosa e dando vita a vortici e spirali (evitare di osservarle per più di 10 secondi, pena ipnosi indotta);


  • il bordo in gomma della suola delle Clarks in alcune condizioni si presenta appiccicoso e oppone una debole resistenza alla divaricazione del piede. Può costituire un ottimo esercizio per la mobilità della caviglia;


  • la suzione della stanghetta degli occhiali può sublimare la voglia di fumare e, in alcuni casi, di cibo. Un’opportuna capacità di concentrazione dona gusto liquirizia;


  • una mosca nell’emisfero boreale può volare per 30 minuti sotto un neon da 50 watt  previlegiando un moto antiorario. Da cui consegue che: è probabile che a Melbourne le mosche girino secondo un senso orario, ma si attendono conferme; la merda, seppur sgradevole, tuttavia dev’essere assai energetica;


  • inclinando secondo un angolo specifico una penna a sfera è possibile creare delle pozzette di inchiostro. Piegando opportunamente la zona in cui si trovano questi depositi di china è possibile ottenere degli improvvisati test di Rorschach*;


  • l’accoppiamento dei piccioni dura 3-4 secondi; 


  • il suono espresso in decibel di una contemporanea e fragorosa risata ruffiana di 9 persone è sufficiente a coprire la parola "vai a cagare", se pronunciata in fretta.


  • girando su una sedia con le braccia aperte il movimento rallenta, mentre può accelerare ritraendo le braccia al petto**;



Oggi, riunione.

*l’apparizione di pipistrelli e teschi NON è sintomatico di disturbi bipolari

** si consiglia di eseguire analoghi esperimenti sulla gravitazione universale solo DOPO la conclusione di una riunione di lavoro.

che fa, dottor pitecantropo, la giostra medievale?

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Promemoria (per un domani migliore)

  1. ero con te, sempre, in ogni passaggio, soprattutto nella suzione delle stanghette e nella fase ornitologica.

  2. dio mio, è tutto vero. l’ultima in particolar modo, che mi ha acceso un ricordo tristissimo di infanzia.
    credevo di soffrire di gravi distorsioni della percezione, meno male che so che le condivide e le codifica.

  3. Mangiate merda: 300.000.000.000 di mosche non possono sbagliare!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

lemargheritine

Help us! We don't want to be bad

Il blog di GreenActions

Opportunità di innovazione per le imprese che scelgono la sostenibilità

Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Augmented Reality for Arts and Education

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

Rem tene, verba sequentur. O anche no?

ci penso dopo. [Il club delle disfunzionali]

Rillipick

e il teorema della scimmia instancabile

pizza e cimena

personalissime considerazioni su film e serie tv

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: