il pitecantropo

Ecco cosa succede a perdere il treno dell'evoluzione

Riflessioni notturne di inizio millennio


Ossia come imparai ad amare il mondo pur odiando l'umanità.

Prologo:
le circostanze più recenti non mi hanno permesso di dedicare la giusta attenzione a questo luogo ameno che vide nascere amori e sfiorire virtù. Ora tinypic mi dice che il mio period è expired e mi lascia un banner non cliccabile con caratteri cirillici, e a me che ascolto ancora a palla i CCCP la cosa va anche bene. Ma mi dispiace tanto per la gente che passava da qui e che ora non ci trova più nulla da leggere.

Svolgimento:
due circostanze su tutte.
1. Dopo nove mesi, tempo bastevole a far sì che una scopata diventi carne, ho partorito una nuova speranza che si chiama "vaffanculo al junior account della cazzo di tipografiaa dei miei coglioni" scegliendo la più perigliosa strada della cucina. Oggigiorno mi trovo rinchiuso h12-14/die in un loculo di 8 mq a pochi metri dal mare a far da mangiare a orde di cavallette bibliche. Il coglione che mi paga è un demente paranoico, elemento che basta a dare nuova speranzosa vitalità e vigoroso entusiasmo al mio progetto di lotta di classe. Il lato drammatico della faccenda è che trattasi di lavoro stagionale, sicchè alle soglie dei 40 mi ritroverò a settembre nuovamente on the road.

2. E giusto per restare in argomento, noto con malcelato sconforto che essere arrivati a quel numero di merda senza aver piantato nulla mi procura brividi di paura. Settimana scorsa in isola greca durante viaggio just for men assistetti in spiaggia deserta a nascita tartarughe e chissà da quale stracazzo di circonvoluzione neuronale mi venne da pensare che a cotale lieto evento mi sarebbe piaciuto assisterci col mio bambino e vedere la faccia che avrebbe fatto.

Per ora basta, ma se avrò tempo ci sarà da dire su tante altre cose: sul tempo che passa negli occhi dei miei, sulle rinnovate 20 sigarette, sull'andiamocene a vivere a zante che ci apriamo un locale, sul no ma io non posso e forse sto meglio in italia, sulle cose che mi perderò e su quelle che non ne valeva proprio la pena, sulle rate della macchina che a gennaio si raddoppiano e lo stipendio si dimezza o forse manca del tutto, sul chissenefotte, sul teatro degli orrori, su quanto fa frocio la convivenza a casa con tre ventenni femmine e sentirle parlare di maschi ma non di te, su quelli che vanno in india perchè buddha ma poi non pagano i dipendenti indiani, sulla televisone che prima non ci vivevo senza, sulle lan aperte in paesini della galassia di bucodiculo che mi consentono di scrivere ste quattro stronzate, nella speranza che non ci sia nessuna testa di cazzo disposta a leggerle, avendo preferito, di certo, coltivare la speranza nell'umanità donandole un figlio con cui andare a vedere d'estate la schiusa delle tartarughe per vedere gli occhi di un bimbo ridere di vita e amore.

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Riflessioni notturne di inizio millennio

  1. eccomi, parlavi di me?

  2. utente anonimo in ha detto:

    In ogni abiezione sopravvive sempre un'aspirazione e affermare ciclicamente – tanto passerà – è l'incubatrice della rinascita interiore.Qui si vive archiviando definitivamente – chi scopa male e con poca grazia – riflettendo tanto e facendo bagni ubriacainpiscinaamezzanotte noncuranti dell'unità sei che si avvicina galoppando.LaZingara

  3. dio santo, non puoi farmi questo

  4. credetemi, meritereste risposte ben più lunghe, ma solo per il fatto che siate ancora qui io vi ringrazio dal basso delle mie abiezioni. ritrovarvi è tranquillizzante.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

lemargheritine

Help us! We don't want to be bad

Il blog di GreenActions

Opportunità di innovazione per le imprese che scelgono la sostenibilità

Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Augmented Reality for Arts and Education

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

Rem tene, verba sequentur. O anche no?

ci penso dopo. [Il club delle disfunzionali]

Rillipick

e il teorema della scimmia instancabile

pizza e cimena

personalissime considerazioni su film e serie tv

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: